Apnea

Riemergo da un un’apnea durata ore, non so neanche quante. Nessuna cognizione del tempo, tanto che l’orologio sembra segnare un’ora assurda. Giorno, notte? Non so. Entro in questo libro come se fossi io a viverlo, coincidenza di eventi forse. A lui è andata, a me una bella caduta con ginocchio violaceo per iniziare. Cadere per poi rimettersi in moto, nel vero senso della parola. Sono eccitata come solo la paura dell’ignoto sa eccitare. Chiudo gli occhi e faccio un respiro profondo.

E’ un destino crudele quello di chi ha un’anima ligia al dovere e un cuore fuorilegge (G.Bettinelli)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...